Istanbul Street Food: Turkish Delight e Melograni

Se si pensa alla Turchia la prima cosa che ci viene in mente dopo Istanbul, Ataturk, Bisanzio e minareti è Turkish Delight, o in turco Lokum. Ecco, sono partito con l’intento di stilare una classifica dove mangiare i migliori Turkish Delight della città senza riuscire però a portare a termine la missione e alla fine delle mie ricerche posso dire che eleggo il miglior Lokum quello che si mangia per strada, quello che ti fanno assaggiare i venditori nei bazar per convincere ad acquistare il proprio prodotto. Ebbene si, il Turkish Delight perfetto è quello inaspettato, come ad esempio quello al sapore di melograno ricoperto di pistacchi o quello classico con aggiunta di miele di fiori di cactus e nocciole. Insomma è decisamente complicato ma la ricerca della delizia turca perfetta vale la pena di un viaggio a Istanbul.

Nel gustare questi piccoli cubetti gommosi prodotti con amido e zucchero e aromatizzati con acqua di rose, limone, fiori di zagara o altro e ricoperti di zuccchero a velo e scaglie di cocco, che elogia anche Madonna in una sua canzone, mi sono imbatutto in altre prelibatezze della cultura dolciaria turca: uno su tutti il dattero ripieno di noci. È stato fantastico sgranocchiarlo nel cortile di una moschea con la pioggia fine, il vento che spira dal Bosforo e il Muezzin che richiama i fedeli alla preghiera: un momento che paragonerei quasi alla liturgia della madeleine per Proust. Albicocche secche ripiene di mandorle e fichi ripieni di noci, la frutta secca qui è usata in ogni dove. Avevo grosse aspettative per la Baklava, una sfoglia ripiena di noci e miele, dalla quale sono rimasto profondamente deluso.

Il fattore più importante che mi ha impressionato all’interno della cucina turca è l’utilizzo di prodotti rigorosamente stagionali, come in questo momento il melograno. Istanbul è street food ma è anche street drinks: uno su tutti il succo di melograno appunto, preparato sul momento, del colore del rubino e dal sapore acidulo ma esclusivo ed energizzante.
Tornerei ad Istanbul in un’altra stagione solo per poter gustare le prelibatezze in un altro periodo, immaginatevi l’offerta di frutta fresca durante il periodo primaverile ed estivo. Istanbul è la sola città dove puoi mangiare un turkish delight in Europa e attraversando il Bosforo ne puoi gustare uno in Asia, notereste la differenza?

FOTO E TESTO: Giacomo Addario

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...