IL CLUB DELLE CUOCHE, un’alternativa ai soliti giorni.

Posto confortevole, carisma ed esperienza delle fondatrici, strana familiarità: questo e altro ancora si trova al 4° piano di un palazzo nel cuore di Roma, a due passi da Piazza del popolo.

Si tratta de “Il club delle cuoche”, una scuola di cucina atipica in un contesto desueto.

Le “capocuoche” sono Luisanna Messeri e Maria Castellano, eccellenti nomi femminili del mondo della cucina italiana, che hanno aperto i battenti al grande pubblico domenica scorsa con una giornata di inaugurazione.

Il Club delle cuoche

Il Club delle cuoche

La casa è accogliente: l’ampio ingresso è solo una minima parte di una grande e attrezzatissima casa, tuttavia non dispersiva. Le due postazioni di cucina sono collocate in due sale adiacenti di un ambiente aperto: nella prima sala c’è un comodo divano ad angolo e una cucina particolarmente rifornita, avvalorata dal fatto che si può mangiare sulla superficie della stessa stando a stretto contatto con la cuoca e potendo quindi vedere da vicino il procedimento della ricetta; la seconda sala ha una cucina decisamente più piccola, ma due tavole da pranzo imbandite in modo molto elegante.

 Se la casa è accogliente, il menu proposto lo è ancora di più: pappa al pomodoro e zuppa di fagioli, salsiccia, pane con un filo d’olio, straccetti di fegato, torta al cioccolato e pinoli, tutti piatti della tradizione casalinga, che ognuno vorrebbe mangiare nella propria pausa pranzo quando deve mangiare spesso obbligatoriamente fuori casa.

Ogni giorno il menu prevede un piatto unico variabile (deciso dalle cuoche), bevande, caffè e dolce a 15 euro, prezzo abbastanza modico considerando che, oltre alla lezione di cucina, si può avere la ricetta.

L’offerta dei corsi proposti è vasta e si rivolge a tutti: da “A B C cucina: vado a vivere da solo” per gli immortali mammoni che hanno deciso di fare il salto nel vuoto a “Il sabato in cucina” per mamme, padri e figli che vogliono dilettarsi insieme. Tra gli altri corsi troviamo “La pizza in teglia” e “Le basi della pasticceria”.

Ma l’attenzione è rivolta anche ai più esigenti: per i vegani c’è “La cucina vegana ha il suo profeta: Simone Salvini” mentre per i fissati per la linea Luisanna e Maria, avvalendosi dell’esperienza di una nutrizionista, suggeriscono “Una bilancia in cucina”.

Piatti della tradizione casalinga

Piatti della tradizione casalinga

Inoltre, per chi ama organizzare cene ma non possiede una cucina fornitissima il Club delle cuoche può essere d’aiuto: è possibile infatti prenotare l’intera casa senza avere nessun disturbo. Si può decidere anche di cucinare in compagnia delle cuoche o addirittura farsi preparare una deliziosa cena dalle stesse.

Questa valida alternativa alle monotone serate italiane riesce a soddisfare davvero tutte le esigenze.

 E la spiazzante familiarità che si prova in un contesto in cui di familiare c’è ben poco potrebbe essere l’arma vincente. Sfido chiunque ad andare e non tornare.

 Anche solo per il gusto di tradire un tristissimo tramezzino.

Il CLUB DELLE CUOCHE, via G. D. Romagnosi, 20 – 4° piano ROMA.

Valentina Fragale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...