PARTENZE, ARRIVI E UNA MONTAGNA DI STRUFFOLI

C’è chi ha il biglietto del treno da mesi, chi organizza il viaggio in aereo con le offerte più convenienti, chi prende il pullman dell’ultimo minuto e chi organizza la partenza intelligente in macchina; l’unica cosa che conta è arrivare a casa in tempo per Natale.

La casa in questione è quella calda e famigliare delle proprie origini che si affolla per l’occasione di parenti e amici, si illumina di qualche lucina intermittente dell’albero, e ti accoglie già sull’uscio con i profumi inconfondibili di tante, tante bontà.

Ogni città, ogni paese, ogni casa ha le sue ricette, i piatti tipici per questo giorno speciale: agnolotti di carne a Torino, cappone ripieno a Milano e cappon magro in Liguria, tortellini in brodo al centro, le cartellate al vin cotto a Bari e le scrippelle ‘mbusse in Abruzzo.

In Campania non è Natale senza gli spaghetti con le vongole e il dolce natalizio per eccellenza: gli struffoli.

Gli struffoli però non nascono a Napoli, ma sono stati portati dai greci al tempo della Magna Grecia. Ed è proprio dal greco che deriva il nome “struffolo” precisamente da “strongoulos” (arrotondato) e  “pristòs” (tagliato) ovvero: pallina rotonda tagliata.

Il motivo per cui sono entrati nelle grazie dei campani, e non solo, è chiaro: conquistano al primo colpo con il loro giallo tondo luccicante di miele e il loro sapore “piccolo” e intenso.

struffoli

Ma vediamo come si preparano queste deliziose palline:

RICETTA:

  • 500 gr di farina
  • 5 uova
  • 50 gr burro
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bicchierino di cognac
  •  scorza di limone
  • olio per friggere

PER CONDIRE E DECORARE:

  • Miele qb
  • Confettini colorati qb
  • Cannella qb

PREPARAZIONE

Disporre la farina a fontana unendo le uova, il burro, zucchero, la scorza di limone e un bicchierino di cognac.

Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Con l’impasto pronto formate una palla e fatelo riposare mezz’ora.

In seguito dividete l’impasto in parti più piccole e, rullando sul piano da lavoro, create dei bastoncini spessi un dito, tagliateli a tocchetti e iniziate a friggerli nell’olio bollente pochi per volta.

Quando saranno dorati potete toglierli dall’olio e adagiarli su carta assorbente da cucina.

 

Un dolce natale a tutti!

struffoli

Foto e Testo Michela Marano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...